5 isole greche da girare in bicicletta

Pensavi ad una ciclovacanza in Grecia? Ecco un pò di isole greche ideali per pedalare e rilassarsi in riva al mare
isole greche da girare in bicicletta
Andrea pronto per esplorare Spetses

Vi siete mai chiesti quali sono le migliori isole greche da girare in bicicletta? Quelle da scoprire pedalando spiaggia dopo spiaggia, dove arrivare dappertutto sul fidato sellino?
Nella vita quotidiana, chi più chi meno, siamo sempre costretti a destreggiarci tra i totem della vita moderna. Parcheggi, auto, traffico, tempo perso per fare la spesa e panorami non proprio esaltanti.  E allora è obbligatorio rifarci una volta in vacanza! Ecco quindi a voi alcune isole greche perfette per andare in bici, pedalare piano piano e guardare il mare mentre lo si fa.

Spetses

Spetses, insieme a Hydra, è la più bella delle isole del golfo Saronico. Un gruppo di destinazioni fantastiche, vicine ad Atene e comode da raggiungere. Cominciamo da qui non a caso: Spetses è il paradiso delle due ruote, in assoluto. Non abbiamo mai incontrato nei nostri viaggi in Grecia un’isola più a misura di bici! Qui ci si muove infatti solo in motorino o in bicicletta, dato che il comune richiede una licenza speciale per poter circolare in macchina. E vi assicuro che non sono molti ad averla questa licenza, o richiederla. Tanto che a Spetses, ad esclusione dei mezzi di servizio per la pulizia e poco altro, non si vedono proprio auto, nemmeno parcheggiate. Il giro dell’isola è di 26km, perfettamente segnalati, praticamente in piano, immersi in un fragrante bosco mediterraneo e sempre a portata di spiaggia.

Poros

Poros è piccola, interessante e a dimensione perfetta per andare in bicicletta. La si può noleggiare sul lungomare, e poi cominciare piano piano a spingersi nell’interno. Prima tappa il monastero di Zoodochos Pigi, poi ancora bosco, pini marittimi e curve sino a scendere al villaggio di Agios Nektarios e terminare la gita in paese. Ma non finisce qui: dopo un breve relax, si potrà concludere la giornata con un altro paio di km aggiuntivi, di nuovo lungo il mare. Ma solo un poco. Giusto il tempo di scattare due foto alla calette di “Love Bay” e concludere in gloria con un tuffo rigenerante tra le placide acque della sabbiosa spiaggia di “Russian Bay”.

Uno dei tanti “Bike rental” a Poros

Koufonissi

isole greche da girare in bicicletta
Biciclette a Koufonissi, sullo sfondo Megali Ammos, la spiaggia centrale del paese

Koufonissi vive in simbiosi con la bicicletta. Le due ruote sono un modo pratico e divertente per girare l’isola, e non servirà nemmeno essere troppo allenati per spremere al massimo quello che si potrà vedere. A partire dallo splendido colore dell’acqua che trasforma in euforia ogni vacanza a Koufonissi! Dal centro a Pori ci si arriva in un quarto d’ora di pedalata, lo stesso tempo servirà per raggiungere Fanos Beach. E alla sera si punta il manubrio verso il porticciolo di Parianos, faccia a faccia con il tramonto e accompagnati dallo sciabordio delle onde.

Antiparos

Antiparos è una delle migliori destinazioni delle Cicladi per essere vissuta in bicicletta. Forse quella perfetta. La Chora, ossia Antiparos Town, è distante dalla località più lontana meno di 12km. In più la strada per Agios Georgios (così si chiama il luogo sin dove vi spingerete) è per la maggior parte in pianura, e costeggia sempre il mare, permettendovi innumerevoli tuffi lungo la strada. Magari a Soros Beach, una delle nostre preferite. E poi ad Agios Georgios si mangia pesce fresco come da nessun’altra parte, ma occhio a non esagerare, o la salitella subito dopo il villaggio si trasformerà in incubo. 🙂

Le spiagge di Antiparos si raggiungono anche in bici!

Kos

Sin ora abbiamo parlato solo di piccole isole greche da girare in bicicletta. Ma se il piccolo stesse

Kos in bicicletta
La pista ciclabile che percorre tutto il centro di Kos

stretto? Se non avessimo voglia di prendere il traghetto, ma solo di scendere dall’aereo, posare la valigia in albergo e via ad affittare la bici? In questo caso Kos vince a mani basse. Il tratto di costa che si affaccia sulla Turchia, che parte dalle terme di Agios Fokas e arriva sino a Mastichari passando per il centro di Kos Town, è piatto come la pianura padana e lungo una quarantina di km. Chilometri sempre vicini al mare e per di più a spiagge di sabbia e ben attrezzate con la sdraio per riposarsi quando abbassare il cambio non basta più. Inoltre la strada principale corre distaccata, nell’entroterra, quindi non si ci sarà nemmeno il rischio di venire a contatto con il traffico.