A dormire e mangiare son buoni tutti, ad Agathonissi

Agathonissi è l’isola della convalescenza. Sia essa dell’anima o del corpo poco importa, dato che se anche non lo ammettiamo, stiamo tutti male all’epoca dei social. Qui si viene per curare i piccoli acciacchi di una vita che è non è mai come vorremmo. La mutua greca prescrive mattinate senza sveglia, pranzi senza app che controllino le calorie e i carboidrati (vero Kate?) e lontananza dalle automobili. Una settimana di cura dovrebbe bastare, ma attenti a non innamorarvi troppo di queste medicine, perchè creano una certa dipendenza.

Gaidaro centro
Agios Georgios

Immediatamente a sud di Samos, e a nord della bella Patmos, Agathonisi è l’isola più a nord del Dodecaneso. É un’isola piccola per superficie e numero di abitanti, solamente 110 suddivisi tra tre piccoli villaggi. Per i più è una località anche troppo piccola, è dura infatti che accada qualcosa di particolare ed eccitante durante l’ arco di una giornata! Ci sono un paio di buone taverne e nessun negozio per potersi dedicare allo shopping.

Agathonissi, pacifica e remota

Un’isola greca estremamente pacifica e tranquilla dove il silenzio è l’unico rumore. Se ti piace leggere un buon libro, rilassarti e non hai problemi a trascorrere il tempo a fare nulla, ecco il tuo paradiso.
Poche sono le isole in Europa così sincere ed isolate, dover poter vivere una vera esperienza da moderno Robinson, ascoltando il brusio delle onde la sera dopo una magica cena a base di pesce, o markaki, (le dolmades speciali che prepara Voula di Glaros) e contemplando un cielo sempre sereno e incredibilmente limpido. Una favorita sin dal primo istante, per noi, ma forse si era intuito tra le righe.

Ci piace per..

  • L’essere remota
  • Il pesce
  • La pace
  • Samos a 1 ora di nave

Testo © Andrea Pelizzatti Foto © Katerina Pouliaki

  • Dove dormire ad Agathonissi La nostra scelta di Hotel, Studios, Appartamenti & Case Vacanze