La Lilliput delle Cicladi

Sikinos, in greco Σίκινος, è un’isola tranquilla e meditativa, e chi la raggiunge è in cerca di quiete e ne apprezza la sua atmosfera quasi metafisica. È un’isoletta greca tra Milos e Ios, che non ha saputo approfittare della fama delle due famose vicine, e che per incanto si è conservata autentica come nessun’altra. Sikinos è per provare l’ebbrezza della Grecia che abbiamo tutti in mente nei luoghi comuni, e per uscirne ubriachi di vita, di bellezza, e di meridione.

Sicandro isola
Alopronia

Non è propriamente un’isola minuscola, ma poco popolata il che rende tutto in piccola scala.
Gli abitanti di Sikinos sono aperti e simpatici, assoluti campioni nel far sentire a casa i propri ospiti.
È una tappa assolutamente affascinante, quasi incastrata com’è eppure così solitaria, per chiunque si trovi a transitare dalle parti di Ios e Folegandros, rispetto alle quali si trova a meno di un’ora di navigazione.

“Sikinos è per i bastian contrari, quelli che se l’isola è dei famosi va scartata subito. Attenzione, solo 3 spiagge. Ma atmosfera a volontà.”

Trasporti locali

Essendo abitata in un solo villaggio, un unico mezzo pubblico è il piccolo bus che collega porto e capoluogo. Agli orari che servono: nessuno sarà mai lasciato a piedi. In alta stagione si possono affittare anche scooter e motorini.

Che rivalità tra Chora e Alopronia

Il capoluogo, Chora è una miniatura di quello che ci si può aspettare da un tipico villaggio cicladico con tutte le carte in regola, compresa una piccolissima e incredibilmente affascinante piazzetta, un vicolo dove succede tutto e niente,  dove i vecchietti tirano “occhiate ai foresti” e dove la mattina sul cemento corre il rivolo dell’acqua del bucato.

Sicandro paese
Chora

Un mondo lillipuziano e di cui innamorarsi a prima vista.
Il porto invece, Alopronia ,è adagiato sul mare in maniera molto dolce ed accogliente. Non ha nulla di speciale ma invita con un certo charme a voler passare alcune ore tra il suo molo e la sua bella spiaggia, anzi che dico giornate, a filosofeggiare e aspettare il primo pescatore a mollare l’ormeggio. E magari fare un salto al campo di calcetto a vedere il derby tra le squadre dei due paesini.

© Testo Andrea Pelizzatti © Foto Katerina Pouliaki

Spiagge

Le spiagge sono poche, questo è indubbio. A Sikinos non si viene per vedere una spiaggia diversa ogni giorno. e questo aiuta a spiegare la presenza di così pochi turisti. Carina comunque, e più che sufficiente, è quella del porto, ma ancora meglio sono quelle di St. George e Dialiskari, dove il mare si tinge di tutte le tonalità del blu, oppure Maltezi, ideale per naturisti.

  • Dove dormire a Sikinos (in arrivo) La nostra scelta di Hotel, Studios, Appartamenti & Case Vacanze

    • Piero. Arosio

      Ciao sono sempre piero, sikinos è qualcosa di diverso. Non é l’estate dei milanesi, é sikinos…

    • Piero. Arosio

      Voi come state, spero bene. Speriamo di vederci a sikinos presto

    • Piero

      Sono stato a sikinos 10 giorni fa e le senzazioni invernali sono elettrizzanti. Si vive l’isola come non mai. Prossima tappa a pasqua… Incredibile l’atmosferara… Da vivere

    • Piero

      Attenti alle foto… Folegandros non é d
      Sikinos

    • Ciao Piero!
      No, anche se sono isole vicine. 🙂
      Le foto le ho scattate tutte io, a Sikinos!
      Un caro saluto,
      Katerina