“Sit back, relax, enjoy the sun”

Samos non può certo lamentarsi in merito al capitolo spiagge. Se ne trovano davvero molte di qualità, sia di sabbia, sia di ciottoli e pietre.
La lista comincia obbligatoriamente con Psili Amos 1, pubblicizzata come la migliore di tutta Samos: personalmente credo tale definizione sia un po’ esagerata, visto che è sempre piena di gente, e gli ombrelloni sono talmente vicini che a volte è impossibile conquistarsi uno spazio vitale adeguato. In compenso il mare è splendidamente limpido e perfetto per famiglie con bambini: un sacco di bar, giochi, fondale morbidissimo.
Psili Amos 2 è esattamente come la sua gemella più famosa, ma appunto, meno famosa: il che la rende sul serio il meglio che l’isola possa offrire!
Potokaki è la più lunga, si trova vicino all’aeroporto, tanto lunga che non ci sarà mai problema a trovare posto. Un buon numero di dolci tamerici provvedono a regalare ombra mentre alcune taverne cibo e bibite, che non guasta mai.
La lista delle spiagge da non perdere si chiude con Votsalakia, che in realtà è una località di villeggiatura costruita proprio su un litorale lungo quasi 2km, fatto di sabbia finissima alternata a ciottoli, proprio come il nome in greco suggerisce. È il luogo ideale per fermarsi a fare il bagno durante l’escursione a Drakei. Anche al ritorno, a Votsalakia la nightlife non è male e un lungo elenco di bar e karaoke accorceranno la notte a sufficienza per fare mattina.