Per veri viaggiatori, corpo e mente

La mente perchè Samotracia è un luogo per mettersi sulla traccia del mito, non solo della spiaggia più vicina.  Samothraki, come la chiamano i greci, avvolta nel suo mistero, sembra quasi ignorata dalle compagnie di navigazione, sparita dalle cartine, isolata nel Nord dell’Egeo. Eppure è l’ultimo scudo della Grecia prima del nemico di sempre, la Turchia. E pure poche isole sono così interessanti, per attitudine, morfologia, sociologia. Qui è stata ritrovata la famosa Nike di Samotracia, assurta a simbolo della scultura classica; qui, nel Santuario dei Grandi Dei si cercano le tracce di un antico ed enigmatico culto, seguito per secoli da tutti i potenti del Mondo antico. Qui c’è misticismo e natura. Anche a ferragosto.

Samotracia è in realtà la montagna più alta di questa parte di Mediterraneo. il Monte Fengari, che si alza possente per 1600 metri direttamente dal mare, lasciando oltre a sé nessun altro spazio per altri elementi naturali.
L’isola ha sempre attirato a sè un turismo alternativo. Non a caso ha ospèitasto a lungo uno dei più grandi eventi di musica elettronica (psytrance) d’Europa e un altro festival di world music. È una destinazione per genuini appassionati di Grecia, mai scontata e dunque per veri intenditori.