Rose rosse e casette bianche

Skopelos è incastrata tra le sue isole vicino, Skiathos e Alonissos, ed è, come la posizione suggerisce, un perfetto mix tra le due. Equilibrio tale che forse la rende una delle più belle isole di tutta la Grecia, sicuramente tra le prime 5. Tre motivi: il capoluogo è a dir poco incantevole, pini marittimi verdissimi che scendono in mare e poco cemento. La vita notturna c’è e si fa sentire, anche se non è predominante e chiassona come a Skiathos. Skopelos è relativamente piccola, ammantata di vigneti e frutteti, esplode di vita ed è piacevole per essere esplorata da cima a fondo, in macchina come in motorino, come a piedi.
A questo proposito, tra i consigli per Skopelos non manca certo quelli di pensare al trekking. Capiterà di camminare in mezzo a mandorli e prugneti, in prossimità di rudi scogliere e antichissimi monasteri. E l’occhio cadrà inevitabilmente sul mare, con le sue macchie di leopardo che assumono ogni tonalità del turchese.
Mediaticamente parlando, é un’isola di cui tanti di noi hanno già visto molto, magari senza saperlo. Qui, come Skiathos, è stato girato Mamma Mia! il celebre musical degli Abba, e proprio qui è dove si trova la famosa chiesa teatro della scena del matrimonio, Agios Ioannis. Perché un’isola da innamorati. E Skopelos è proprio quella che nel film viene chiamata isola di Kalokairi, che in greco significa appunto “estate”. Nomen omen!
Testo © Andrea Pelizzatti – Foto © Katerina Pouliaki

Skopelos città
Il porticciolo

“Skopelos è l’isola greca dei sogni: mare cristallino, natura maestosa, sentieri, taverne, e un capoluogo che più pittoresco non si può.”

  • I commenti sono chiusi