Sithonia è una palette di colori. Turchese, azzurro e smeraldo che si fondono con il verde degli uliveti.

Il secondo dito della Penisola Calcidica, Sithonìa, è il più spettacolare a livello di natura, di spiagge e di paesaggi. È il più greco, anche a livello di frequentazioni turistiche. Che si dividono la penisola con i serbi, fratelli di religione ortodossa. Metti una sera d’estata a Neos Marmaras, la cittadina più importante, dove sembra che mezza Belgrado si sia trasferita in riva al mare.

Sarti
Sarti

Sithonia probabilmente paga dazio a Kassandra solamente per quanto riguarda la vita notturna, ma non deve preoccupare: chi viene qui è sicuramente più interessato a vivere il mare in tutte le sue sfaccettature, di giorno, vagabondando senza meta tra una costa e l’altra, che tirare lunghe ore piccole la notte. Cosa comunque possibile a Sarti, dove ci sono un paio di club. Altro vantaggio, è che sicuramente si apprezzerà il minor grado di cementificazione rispetto alla penisola vicina.

“La Penisola Calcidica: quella vera, quella cristallina”

La vicinanza a Salonicco è garantita, e le strade sono in perfette condizioni, e neanche troppo curvose rendendo la guida sempre divertente e rilassante, perfetta anche per chi vuole godere del senso di

Monte Athos visto da Sithonia
Monte Athos visto da Sithonia

libertà offerto dalla moto, ad esempio. Ad ogni curva si potrà essere ampliamente ripagati dai generosi e incredibili panorami su Monte Athos, dalle meravigliose distese di sabbia di Kalamitsi, Sarti e Toroni, dall’inebriante profumo del mirto e del ginepro, dal silenzio e dalla luce accecante del caldo sole greco da cui ripararsi sotto fresche tamerici, libro alla mano.
Sithonia è un completo alternarsi di uliveti che ricoprono l’entroterra, insieme a profumati tappeti di pini.
Questo secondo dito della Penisola Calcidica è insomma ideale per famiglie con bambini e coppie che amino essere in movimento, per ricercare quel piccolo “extra” che immancabilmente fa capolino quando meno te lo aspetti.

Come arrivare a Sithonia

Sicuramente la macchina a noleggio è il mezzo migliore, per la libertà che concede e vista la semplicità con cui si raggiunge Sithonia da Salonicco. Chiedici volentieri un preventivo, siamo sicuri di poter proporti il prezzo più basso.
Altrimenti, non mancano i bus di Ktel Chalkidiki.
Attenzione, i bus non partomo dal centro di Salonicco ma da una stazione di bus apposta dedicata alle corse per la Penisola Calcidica. Si chiama appunto Ktel Chalkidikis e non è lontana dall’aeroporto.
Tutte le informazioni al loro sito, ben fatto anche in inglese.

© Testo e foto: Andrea Pelizzatti, Katerina Pouliaki