Piccole Cicladi – Un sogno in miniatura

mappa delle Piccole Cicladi
Le quattro Piccole Cicladi viste sulla cartina

Le Piccole Cicladi – sono un micro arcipelago che occupa lo specchio di mare tra Naxos e Amorgos. Sono il centro dell’Egeo e il cuore – non solo geografico ma anche sentimentale – delle Cicladi.
È un angolo di Grecia remota e ancora poco turistica, che sembra catapultato nel presente da chissà quale altra vita. Il turismo è arrivato con fastidio. Non sembra ancora aver spazzato via la tradizione, e se lo farà, lo farà con fatica. Nonne dagli abiti neri, contadini dalla pelle spessa e bruciata dal sole. Gente ruvida, che profuma di terra e di campagna. Internet, che fastidio.
Le giornate nelle Piccole Cicladi scorrono al ritmo di una nave, l’Express Scopelitis, venerato come un compagno di viaggio e di vita. Quando arriva lui, lasciamo il caffè sul tavolo e corriamo al porto, che c’è una busta da prendere o qualche ospite del proprio studios da accompagnare in camera. La sera si dorme presto, e quando si sta svegli, è perchè in taverna non c’è nessuna fretta di lasciare il tavolo.

Per chi ama tranquille passeggiate

Il bello delle Piccole Cicladi è viverle a piedi. Fregarsene del noleggio scooter (che nemmeno c’è a Donoussa e Koufonissi, ad esempio) e mettersi in movimento quando si ha voglia, l’orologio non esiste.
Il mare è tra i più spettacolari di tutta la Grecia, l’acqua è sempre trasparente e invitante come non mai. Ci sono spiagge che sapessero gli amici a casa, Dio benedica i luoghi non ancora contaminati dal turismo di massa.
Chissà com’erano le Piccole Cicladi quando noi eravamo piccoli. L’elettricità è arrivata solo negli anni 80, e agli inizi erano solo campeggiatori liberi e naturisti. Oggi sono per tutti quelli che sentono il bisogno di staccare la spina, e godere senza fretta la vita di coppia e di famiglia.

Koufonissi è certamente la meta numero uno, quella più popolare, quasi una colonia italiana ad Agosto. Il fatto che i posto a disposizione siano pochi fa sì che non ci si senta mai fuori posto, mai persi nella folla.
Iraklia e Schinoussa non deluderanno sicuramente chi ama la campagna, le tranquille passeggiate, e ama sorprendersi ancora per le cose semplici della vita mediterranea.
Donoussa è la più affascinante, la più impegnativa da raggiungere, la più misteriosa e la più bella come paesaggio.
Qualunque sia la vostra scelta, meglio ancora se le isole scelte saranno più di una, le Piccole Cicladi non saranno presto dimenticate una volta ritornati a casa, custodendo il ricordo più prezioso delle vostre vacanze.

Ecco le quattro isole

Prenota subito

Inserisci le date che ti interessano e il numero di persone per scoprire prezzi e disponibilità odierna per riservare l’alloggio. Senza perdite di tempo e intermediazioni.

Quale scegliere

Sebbene così vicine tra loro, e così simili, tanto che i loro abitanti sono tutti praticamente imparentati tra loro, le differenze tra le Piccole Cicladi sono grandi: si può serenamente dire che ognuna delle quattro isole ha peculiarità e caratteristiche particolari, l’una diversa dalle altre.

    • Koufonissi è la più chic, modaiola, capace allo stesso tempo di rimanere semplice e alla mano. È Anche la migliore per chi cerca un briciolo di vita notturna e vuole sentirsi più coccolato con il minimo di negozietti, dalla gelateria alle gallerie d’arte, dal souvenir alla migliore selezione di taverne e ristoranti.
    • Schinoussa è la numero 2 per il mare, quello puro. A seconda dei gusti (e Katerina la pensa così) è anche la migliore. Ci sono 12 fantastiche spiagge a Schinoussa, che per un’isola che si esaurisce in 4km, è incredibile. Il paese è il più grezzo e rustico, non è sul mare e ne accresce il fascino alla sera, quando tutti si riversano in piazzetta a chiacchierare e preparrsi al giorno dopo.
    • Iraklia è la più dolce, la più tenera. È la più tranquilla, la più isolata, la meno turistica e la meno conosciuta. Iraklia è un posto dove fare l’amore con la Grecia.
    • Donoussa is the new Koufonissi. Che farà la piccola Donoussa? Ripercorrerà la strada della sua più illustre vicina, o rimarrà quella fantastica via di mezzo tra un mare ruvido, un entroterra selvaggio, e un porticciolo delizioso e silenzioso?

Piccole Cicladi con bambini

Le Piccole Cicladi sono il paradiso dei bambini! Con così poche automobili, nessun traffico, spiagge di sabbia dai fondali bassi e un’atmosfera così pacata e rilassante, è impossibile sbagliare e non vivere una vacanza a prova di famiglia. Sveglia tardi, secchiello e paletta e bracciolini, e via a scatenare la fantasia sul bagnasciuga. Portate co voi tutto il necessario che pensiate possa far felici i piccoli, perchè nessuna delle 4 Piccole Cicladi ha spiagge attrezzate con lettini o bagnini. Per i più paurosi, tutte e 4 le isole sono dotate di ambulatorio e guardia medica. E se ci fossero bisogni più seri, Naxos e il suo ospedale sono sempre dietro l’angolo.

Piccole Cicladi in coppia

Abbiamo scelto di raccontare prima le Piccole Cicladi per le famiglie, perchè è una sempre una domanda che gira nell’aria, visto che si tratta di isole piccole, remote, lontane, e ancora poco o per nulla turistiche. Ma.. ehi! non sono queste le caratteristiche perfette per una vacanza di coppia? Proprio così. Va da se che anche le coppie trovino l’ambiente naturale perfetto per amoreggiare e godere la propria complicità nelle Piccole Cicladi. Tramonti, calette, angoli romantici, cascate di buganvillee, serve aggiungere altro?

Come arrivare alle Piccole Cicladi

Nessuna delle Piccole Cicladi è dotata di aeroporto. L’aeroporto più vicino è quello di Naxos, ma generalmente a noi italiani a poco serve, visto che non ha nessun volo diretto per l’Italia, ma solamente da/per Atene.
La scelta alternativa migliore per arrivare alle Piccole Cicladi è quella di cercare un aereo per Mykonos oppure Santorini, da dove parte (solo alcuni giorni la settimana) un aliscafo per Koufonissi.
Non è invece possibile raggiungere senza cambi di traghetto da Mykonos o Santorini  Schinoussa, Iraklia e Donoussa. Chiunque scelga una di queste tre ultime isole per le proprie vacanze, senza intenzione di vistare anche Koufonissi, dovrebbe prenotare senza esitazione un volo per Atene. Da qui infatti parte la nave più comoda, diretta, che 3-4 volte la settimana parte dal Pireo per raggiungere tutte le Piccole Cicladi e prosegue sempre per Amorgos e a volte anche per Astypalea.

 

arrivare a Zante